Cima Branca (m 3097) – Cima S. Giacomo (m 3281) e rientro a valle

Data effettuazione gita: 
25/04/2018
Località di partenza: 
Rifugio Branca (m 2493)
Difficoltà: 
BSA

Mercoledì 25 aprile, ultimo giorno di permanenza al rifugio, era per tutti previsto il viaggio di ritorno.

Visto il lungo tragitto da percorrere i più, tra cui l'equipaggio della nostra auto, hanno preferito anticipare il traffico di rientro scendendo dal rifugio direttamente a valle; subito dopo colazione il mio gruppo ha perciò disceso la pista delle motoslitte, trovandovi un fondo tutt'altro che agevole, specie con zaini affardellatI: di primo mattino il tracciato si presentava infatti ancora gelato e «zolloso».

Solo pochi irriducibili, tra cui Carlo Petrongolo, Antonio Massarutto e David Ferri, hanno tentato con alterne fortune un blitz mattutino verso qualche cima minore, prima di rientrare a loro volta in vallata.

Carlo s'è diretto alla Cima San Giacomo (m 3281), ripiegando a soli venti metri dalla vetta per le condizioni difficoltose del tratto terminale. Segnala «molto caldo, buon rigelo in salita, neve pappona e instabile sulla crestina finale, cotta al punto giusto in discesa».

Antonio e David hanno unvece ripetuto l'itinerario alla Cima Branca (m 3097) da me seguito il giorno prima, trovando in discesa buona neve trasformata e pista di rientro scorrevole.

Una volta giunti tutti al parcheggio, ogni equipaggio è ha intrapreso separatamente il viaggio verso casa.

Profilo percorso: 
No Altitude
Statistiche
Distanza totale percorsa: 
3.00Km
Distanza percorsa in salita: 
0.00Km
Distanza percorsa in pari: 
0.00Km
Distanza percorsa in discesa: 
3.00Km
Dislivello in salita: 
0m
Dislivello in discesa: 
350m
Quota di partenza: 
2493m
Quota di arrivo: 
2143m
Quota minima raggiunta: 
2143m
Quota massima raggiunta: 
2493m