M. Cappelletti quota 495

Data effettuazione gita: 
23/12/2017
Località di partenza: 
Lido di Camaiore
Difficoltà: 
MSA

Oggi prima uscita stagionale con Rossana per la tradizionale gitarella prenatalizia: l'ascensione "a quattro mani" al M. Cappelletti, un monte poco noto tra gli scialpinisti esacerbati e/o sfegatati e/o ascetici, molto noto e apprezzato invece da gastronomi, buongustai e goderecci di varia taglia e provenienza. 

Inizialmente l'ascensione è stata resa agevole dal manto-impasto ben lavorabile e dal ripieno freddo e asciutto. Man mano che si prendeva quota la salita diventava però più ardua e impegnativa con qualche pericoloso passaggio al limite di tenuta dell'impasto che ha reso necessario l'impiego di coltelli ben affilati e spatole molto rigide. Verso la parte terminale della salita l'impasto asciutto e il ripieno colloso hanno fatto tribolare non poco per piegare il cappelletto, chiudere bene la curva e saldare le punte. Nonostante queste difficoltà, grazie anche al fattivo contributo della mamma Maria, alla fine abbiamo felicemente raggiunto la quota 495 a una manciata di cappeletti dal traguardo storico dei 500 toccati nel 2015 in condizioni di impasto più favorevoli. 

Oggi ci siamo limitati a portare a termine la prima parte della gita: l'ascensione. Come da tradizione, per completare l'ardua impresa, bisognerà attendere ancora due giorni quando al pranzo di Natale, dopo essere stati cucinati in brodo di cappone ripieno (frutto di una precedente uscita collaborativa con Rossana), i cappelletti cominceranno la loro goduriosa discesa attraverso il Canale delle Fauci o Ganasce, per immettersi, attraverso il Couiloir del'Esofago, nella turbolenta saccatura valanghiva dello Stomaco, e da qui, attraverso il Toboga del Duodeno, finire le loro evoluzioni tra le pieghe e i crepacci del lungo "budello" del Tubo Digerente.

Come sintesi dellla nostra impresa voglio riprendere le sagge parole con cui l'amico Andrea K. ha riassunto la sua gita odierba e che, guarda caso, calzano a "tordello" alla nostra uscita gastronomica: "in parva res MAGNA res" :-)

Infine, a mo' di ciliegina sulla torta, da Roberto e Rossana a tutta la Focolaccia tanti AUGURI di buone feste e di belle sciate in questo finalmente bianco  Natale. 

PS: sotto Natale siamo tutti più "buoni" e l'ascensione al m. Cappelletti va letta in questa atmosfera natalizia. Spero perciò che possa esere tollerato e perdonato un off-topic che altrimenti potrebbe essere censurato come intrusione mange-case-reccia nell'algido mondo delle nevi. 

Profilo percorso: 
No Altitude
Statistiche
Distanza totale percorsa: 
0.00Km
Distanza percorsa in salita: 
0.00Km
Distanza percorsa in pari: 
0.00Km
Distanza percorsa in discesa: 
0.00Km
Dislivello in salita: 
0m
Dislivello in discesa: 
0m
Quota di partenza: 
0m
Quota di arrivo: 
0m
Quota minima raggiunta: 
0m
Quota massima raggiunta: 
0m