M. Libro Aperto (m 1937): SA1 2019

Data effettuazione gita: 
03/03/2019
Località di partenza: 
Bellagamba (m 1241)
Difficoltà: 
MSA

Quarta giornata del Corso di Scialpinismo SA1 2019. Innevamento ridotto ai minimi termini e neve dura.

Partenza da Bellagagamba con sci sul sacco; dopo qualche centinaio di metri, man mano che le lingue di neve si fanno più diffuse e continue, molti cominciano a calzare gli sci, risultato di valutazioni soggettive sul tenersene il peso sul groppone o accettare il fastidio di un continuo leva-e-metti per attraversare i numerosi guadi con acqua corrente che intersecano le radure della Serra delle Motte.

Arrivati alla Foce delle Verginette viene fatto il punto con carte e bussole (operazione pleonastica, con una simile visibilità, per chi conosce la zona, ma utile per i neofiti per capire in che parte di mondo si trovino...). Entrati nel Vallone dei Faggi, i  corsisti si suddividono in due gruppi: uno che risale, ramponi ai piedi e sci sul sacco, il dosso morenico in sinistra della valle, l'altro che risale l'impluvio mediano del Rio Borgognoni cercando di tenere ai piedi il più a lungo possibile gli sci (montando i rampanti), fintantoché la durezza della neve nel solco, a tratti trasformata, a tratti ancora gelata, lo consente.

Due fuori-corso invece, attraversato il solco, hanno risalito la spalla morenica in destra della valle, detta Piaggia Bella: ritenendola una scelta azzeccata in virtù dell'esposizione sud-occidentale che assicura un continuo soleggiamento e quindi una miglior trasformazione della neve seguo la loro pista, finché non li vedo impegnati nella risalita a piedi di un canalone laterale che sbocca sulla dorsale dei Lagoni, con l'evidente intenzione di ridiscenderlo per metter un po' di pepe alla propria gita. In un flashback ricordo di averlo sceso ormai un quarto di secolo fa col povero Beppe e suo figlio Stefano, allora allievo del corso.

Frattanto seguo con apprensione i saliscendi di un escursionista della domenica dotato solo di scarpette e smartphon che cerca di tornare a valle col minor danno possibile, traversando placche di neve gelata: alfine, scoraggiato, si siede e - horresco referens - si lascia scivolare applicando il metodo kul-man... Lo perdo di vista che sfreccia come un bob sul fondo dei pantaloni nel solco del Borgognoni, ma poi riappare visibilmente incolume a zampettare nel bosco. Be', può davvero ringraziare... il proprio fondo-schiena!

Passato l'intermezzo tragicomico, proseguo a mezzacosta verso la Sella del Libro Aperto, col mio passo da cardipatico, preceduto dai due gruppi ormai riuniti, che negoziano gli ultimi zig-zag verso la vetta, e superato perfino, in dirittura d'arrivo, anche dai due neo-adepti dello ski-kanalon. Sulle lingue di neve più alte (la cima è pelata) i corsisti stanno preparandosi per la discesa ma, fidando nel fatto che un po' più oltre dovranno attardarsi nei test di ricerca in valanga, non mi dò troppa pena per seguirli immediatamente.

Anzi, udendo a distanza le grattate delle loro lamine nei punti dove la neve è rimasta gelata, opto per ripercorrere il tracciato di salita, sicuro di trovarvi costantemente neve trasformata. Quando li raggiungo il test di ricerca deve ancora iniziare (la predisposizione di un campo-ARVA nella neve dura ha preso molto tempo); a prove finite la discesa riprende con un serrato slalom tra i faggi del vallone omonimo, da cui tutti escono senza incontri troppo ravvicinati con le piante: complimenti per il livello tecnico di corsisti!

Sulla Serra delle Motte, sotto le Verginette, è una gara a chi riesce a tenere gli sci ai piedi il più a lungo possibile, scalettando attraverso i guadi e scivolando, magari su un solo sci, su lingue di neve della larghezza di pochi centimetri. Infine soltanto Antonio, io e pochi altri irriducibili stampiamo le curve finali sull'ultima chiazza di neve rimasta sopra Case Bellagamba...

Un ultimo fuori-programma è ingegnarsi a far ripartire l'auto di Lorenzo, cui si è scaricata la batteria.

Profilo percorso: 
No Altitude
Statistiche
Distanza totale percorsa: 
10.00Km
Distanza percorsa in salita: 
5.00Km
Distanza percorsa in pari: 
0.00Km
Distanza percorsa in discesa: 
5.00Km
Dislivello in salita: 
700m
Dislivello in discesa: 
700m
Quota di partenza: 
1241m
Quota di arrivo: 
1241m
Quota minima raggiunta: 
1235m
Quota massima raggiunta: 
1937m